Alessandro Zoppini

Alessandro Zoppini: Nato a Padova il 27 novembre 1998, un vulcano in eruzione.

Disegno fumetti e scrivo racconti da quando ho imparato a unire le lettere per formare parole e sin da bambino ho sempre avuto l’appoggio della mia famiglia per coltivare questa dote. Sono appassionato di escursioni e dieci anni di scoutismo mi hanno insegnato l’amore e il rispetto per la natura. Adoro la storia e le strategie militari antiche, interessi che mi hanno portato a entrare ne “Le Lame del Conte” (compagnia di scherma e rievocazione storica). Frequento il primo anno alla facoltà di Archeologia di Padova.

Perché scrivo? Perché mi piace. Sebbene ancora giovane e inesperto, per me scrivere equivale a tuffarsi in mondi sconosciuti e avventurosi ancora da esplorare. È come tornare bambini e vedere in un prato spoglio un castello immaginario da assediare. Ho scritto un romanzo fantasy, racconti di fantascienza, la mia vera passione è scrivere di narrativa storica, ma posso cimentarmi anche sui gialli. Nel 2016 ho contribuito come volontario alla stesura del libro Controstoria dell’Africa di Michele Di Cintio e Valerio Nuzzo, pubblicato dall’Aracne editrice, scrivendo l’introduzione “1.Storia del Sudafrica” del capitolo L’Apartheid in Sudafrica e la figura luminosa di Nelson Mandela (parte III); mentre nel 2017 alla stesura di Controstoria dei Pellirosse nordamericani, scrivendo per intero il capitolo 9) Le grandi rivolte di Tecumseh, Falco nero e Pontiac e occupandomi anche del capitolo 22) Kiowa, Comanche e Modoc: Satanta, Quanah Parker e Captain Jack, ricevendo per entrambi i complimenti degli autori per essere riuscito a dare sostanza all’intero volume e a unire la ricerca e la documentazione storica al pathos letterario.

Novità