Franca Di Muzio

Franca Di Muzio nasce a Chieti, cresce a Pescara come lettrice precoce e fin troppo onnivora: mette a frutto questa sua passione laureandosi in Lingue e Letterature Straniere. Tra il 1998 e il 1999 soggiorna in Repubblica Ceca come lettrice e scrive una sceneggiatura, United Colors, che sarà selezionata per la Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo; seguirà un decennio di scrittura clandestina. Il 2008 è l’anno del suo coming out narrativo, con il racconto Disabled Goggles pubblicato dalla “Rivista Sagarana” e la prima partecipazione a un concorso letterario: il racconto Defensor uscirà l’anno seguente, nell’antologia “Fiocco Rosa” edita da Fernandel. Sempre nel 2009 esce Happy Feet, nell’antologia “L’Invidia – I vizi capitali” di Perrone editore. L’anno dopo pubblica Hairquake sulla “Rivista Sagarana”, vince il Premio “Ennio Flaiano e il Mediamuseum” con il racconto Una visita particolare e, con Alzati e Cammina, il Premio Teramo – sezione Mario Pomilio. Nel 2011 è segnalata al Premio Calvino con il romanzo Lo scopriremo solo scrivendo e, con il racconto Oblivion, è finalista al Festival Letterario – Match d’Autore “Montesilvano Scrive”, a cui partecipa di nuovo nel 2012 con Piazza Pulita. Nello stesso anno escono: su “Doppiozero”, un estratto del suo romanzo inedito e, nell’antologia “L’Occasione” (Galaad edizioni), il racconto Nunzio Show. Nel 2014 il suo racconto The Rat Race è segnalato al Concorso CARATTERI DI DONNA 2013/2014 del Comune di Pavia; il suo racconto Sorvegliato speciale è pubblicato su “Abbiamo le prove”. Scrive anche per lavoro: copywriter, pubblicista, editor, e di tanto in tanto si ricorda di avere un blog.

Lo scopriremo solo scrivendo – L’odissea occupazionale di un’operaia della parola esce nell’aprile 2015 per Panda Edizioni.

Un suo racconto: http://www.abbiamoleprove.com/2014/05/19/sorvegliato-speciale/

Novità