fbpx

(Italiano) Fabio Burzagli

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Fabio Burzagli nasce a Piombino nel 1970, dove frequenta il liceo scientifico e studia pianoforte. Si laurea in ingegneria aerospaziale a Pisa nel 1997 e si trasferisce a Torino per lavorare sul design termico dei moduli della Stazione Spaziale Internazionale.
Fra il 2004 e il 2007 fa il pendolare fra Torino e Cape Canaveral dove segue la preparazione al lancio dei due elementi fulcro della ISS (Node 2 e Node 3), commissionati dalla NASA per la costruzione ed assemblaggio a Torino. In questo periodo assiste al lancio della missione dello Space Shuttle Discovery (a cui ci si riferisce spesso come “Return to Flight” dopo il disastro del Columbia).
A partire dal 2007 comincia anche il training presso l’ESA per il ruolo di Flight Controller per la missione del laboratorio europeo Columbus. Nel Febbraio 2008 è in console a Monaco di Baviera per seguire tutte le attività di aggancio alla ISS, e segue le fasi di attivazione del modulo fino alla sua piena operatività. Lascia la console nel Settembre 2008, ma rimane nel campo delle operazioni di volo della ISS per i successivi 5 anni, collaborando alle missioni MagiSStra del 2010 (con Paolo Nespoli) e Volare del 2011 (con Luca Parmitano). Partecipa anche alla preparazione della missione Futura del 2014 (con Samantha Cristoforetti).
Nel 2015 riceve il NASA Group Achievement Award e l’ESA Award per il contributo fornito, come rappresentante europeo, all’investigazione condotta dalla NASA su una grave anomalia di bordo.
A partire dal 2014 comincia ad occuparsi del modulo di servizio europeo, parte del nuovo veicolo statunitense Orion, che può essere definito il nuovo Apollo. Il veicolo costituisce una delle colonne portanti per l’ambizioso progetto Artemis, che mira a riportare l’uomo sulla luna dopo oltre quarant’anni, nel 2024 e per la stazione spaziale lunare Lunar Gateway.
Nel frattempo, continua a coltivare la sua grande passione per il tennis, per la scrittura e per la musica, lavorando al progetto di un’opera rock incentrata sul tema della violenza sulle donne.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

Updates