fbpx

In libreria in edizione spagnola “Mamma ti racconto… Cosa fanno le rane” di Katarzyna Bajerowicz e Marcin Brykczynski per Macro Ediciones

Da oggi in libreria Mamá te cuento… Qué hacen las ranas (Mamma ti racconto… Cosa fanno le rane), di Katarzyna Bajerowicz e Marcin Brykczynski per Macro Ediciones.

Chi gracida nello stagno?

La ranocchia di San Antonio o la mamma rana che osserva i suoi girini?

Attenti al pesce gatto! Che non vada tra le ninfee!

Guarda che baffi lunghi!

Scopri il fantastico mondo delle rane e degli abitanti dello stagno con rime, indovinelli e giochi da fare con i tuoi amici!

Scopri il mondo fantastico del formicaio e degli abitanti del bosco con rime, indovinelli e labirinti! Disegni divertenti e pieni di colori accompagneranno i più piccoli attraverso un viaggio magico nel mondo della natura… Seguendo queste pagine illustrate e ricche di dettagli i bambini impareranno a inventare e raccontare una storia, sviluppando la propria creatività e fantasia, e al contempo impareranno a riconoscere le diverse specie di anfibi, pesci, insetti e altri animali che vivono nello stagno.

Il libro contiene giochi fare tutti insieme, e anche un modello e le istruzioni per costruire una piccola rana di carta e popolare così il vostro stagno.

Consigliato per bambini a partire dai 5 anni. Libro con copertina e pagine rigide.

Katarzyna Bajerowicz

È madre di tre figlie e padrona di tre cani e di un gatto. Pittrice, fotografa, autrice del blog mama3swinek.blogspot.com. Ha lavorato come grafic designer per circa dodici anni, ed è stata illustratrice per un periodo.

Marcin Brykczynski

Scrive, traduce e illustra libri per bambini. I suoi disegni si trovano anche in molti libri di testo e sul sito web di Gnosis.

Per parecchi anni ha lavorato come redattore pubblicitario per grandi agenzie di pubblicità (Lintas, Leo Burnett, Ogilvy). Ha scritto copioni per annunci televisivi e radiofonici, testi e slogan.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •  
  •  

I commenti non sono abilitati.

Novità