nuove uscite degli autori dell’agenzia: Berselli, Mazzoni, Del Popolo Riolo

In questi giorni sono usciti tre romanzi dei nostri autori:

Layout 1Kamasutra Kevin di Alessandro Berselli, Pendragon
Kevin ha diciassette anni, frequenta la quarta liceo artistico, si interessa di cose che ai suoi coetanei non interessano e, soprattutto, non ha mai fatto sesso. Romanzo di controformazione erotica, sarcastica riflessione sulla difficoltà di diventare grandi, KAMASUTRA KEVIN è lo schizofrenico diario di un borderline onanista costretto suo malgrado a interagire con genitori assenti, ragazze scientificamente programmate per indurlo all’umiliazione, cyberpornografia e nessuna alleanza possibile con l’universo maschile. Tutto, nell’estate che coincide con il raggiungimento della maggiore età, diventa il feroce palcoscenico per un cult generazionale sull’inadeguatezza dell’adolescenza paragonabile per intensità forse solo a IL GIOVANE HOLDEN. Sì, insomma. Più o meno.

 

 

 

victorUn tango per Victor di Lorenzo Mazzoni, Edicola Edicciones

Denil, giovane italo-cileno, conduce una vita tranquilla e solitaria, immerso nella multi-etnicità di Amsterdam e dei suoi canali. Divide le giornate tra la musica, il lavoro al coffee shop Sunflower Bay, le lunghe camminate per la città e inutili lezioni di olandese. Grazie a uno zio scappato dalla dittatura, conosce il Cile, il fascino delle sue tradizioni e la potenza delle canzoni di Victor Jara, icona popolare e simbolo della protesta cilena. Disco dopo disco, per Denil tutto scorre sempre uguale. Fino al giorno in cui incontra Julia…

“Un tango per Victor” è un libro ironico, commovente e spensierato. Una storia d’amore e di scoperta nata dalla vivace penna di Lorenzo Mazzoni, scrittore, saggista, reporter e instancabile viaggiatore.

 

 

Non ci sono dei oltre il tempo di Davide del Popolo Riolo, Kipple ebook e cartaceo

Romanzo Vincitore del Premio Kipple 2015

Nella Roma che si avvia verso l’Impero, Giulio Cesare viene ucciso da una folta corte di congiurati, nomi eccellenti della vita politica che eliminano colui che sta radicalmente trasformando la Repubblica in Impero. Ma, come sempre, nulla è davvero come sembra, così le terze parti di un mondo nemmeno immaginato si agitano nel sottofondo e producono deviazioni, perché l’osservatore altera il risultato. Cosa ne sarà della storia di Roma, quando gli effetti parossistici dell’osservazione diventeranno protagonisti?

I commenti non sono abilitati.

Novità